Uso eccessivo di antibiotici fa ritornare delle malattie scomparse!

Quando nel nostro organismo si manifestano delle infezioni virali, influenze gravi e altre patologie la maggior parte dei medici di base prescrivono gli antibiotici. Quest'ultimi sono dei farmaci di origine naturale o di sintesi in grado di uccidere i batteri e di impedirne la crescita. In questo video ascolterete alcune notizie importanti sull'argomento e le soluzioni alternative ad esso.

Il nostro Belpaese detiene moltissimi primati in diversi campi, sia positivi che negativi, purtroppo uno dei primati più brutti è il consumo eccessivo di antibiotici. Questo comporta diversi problemi, oltre agli elevati costi di produzione, l'uso eccessivo di questi farmaci fa si che i batteri diventano sempre più resistenti, in poche parole ben presto non ci sarà nessun antibiotico in grado di uccidere i batteri presenti nell'atmosfera. A causa di ciò sia in Italia che in Europa si stanno diffondendo delle patologie letali che erano scomparsi decenni fa.

Nel filmato viene intervistata Daria Sacchini, primario del reparto malattie infettive dell'ospedale di Piacenza, la dottoressa lancia un allarme a tutte le generazioni future, affermando che se si continua di questo passo nel nostro Paese si diffonderà nuovamente la tubercolosi. L'unica soluzione da adottare è quella di eliminare questa abitudine di utilizzare antibiotici anche per infezioni leggere ed informare i giovani e i medici di famiglia di cercare altre soluzioni.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Guarda
Condividi

Lascia il tuo commento!