Uovo fresco o passato? Ecco come scoprirlo!

Le uova: chi vuole prevenire il decadimento cognitivo dovrebbe consumare anche, ogni tanto, uno uovo, meglio se alla coque o in camicia. Le uova  sono infatti ricche di fosfolipidi, grassi, sali, minerali, sostanze che aiutano a migliorare l'attenzine, rendono la memoria più attiva e riducono lo stress, ricche di proteine, che aiutano la muscolatura a crescere.

Quando si acquistano delle uova in supermercato, la maggior parte delle volte si ha la sicurezza grazie al numero riportato su ciascun uovo, che indica da quanto tempo è stato deposto dalla gallina.

Ma se acquistate delle uova da contadini che non hanno questo macchinario che le timbra con data e i codici di appartenenza, come fare a capire se un uovo è fresco o no? Quasi tutti mettono le uova in frigo e si dimenticano quali si sono acquistate prima e quali dopo.

Se vogliamo utilizzarle con la certezza che siano fresche, basta adottare questo metodo che viene spiegato e mostrato nel video. Prendere un bicchiere di vetro e versarci dell'acqua, non riempire troppo, quindi prendete l'uovo e immergetelo all'interno.

I responsi sono due: se scende verso il basso e tocca il fondo, l'uovo è freschissimo, mentre se lo immergete e rimane a galleggiare, quell'uovo e da un po' di tempo che lo avete in casa, quindi evitate di cucinarlo, potrebbe farvi male.

Autore caosAdmin
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!