Uovo fresco o passato? Ecco come scoprirlo!

Le uova: chi vuole prevenire il decadimento cognitivo dovrebbe consumare anche, ogni tanto, uno uovo, meglio se alla coque o in camicia. Le uova  sono infatti ricche di fosfolipidi, grassi, sali, minerali, sostanze che aiutano a migliorare l'attenzine, rendono la memoria più attiva e riducono lo stress, ricche di proteine, che aiutano la muscolatura a crescere.

Quando si acquistano delle uova in supermercato, la maggior parte delle volte si ha la sicurezza grazie al numero riportato su ciascun uovo, che indica da quanto tempo è stato deposto dalla gallina.

Ma se acquistate delle uova da contadini che non hanno questo macchinario che le timbra con data e i codici di appartenenza, come fare a capire se un uovo è fresco o no? Quasi tutti mettono le uova in frigo e si dimenticano quali si sono acquistate prima e quali dopo.

Se vogliamo utilizzarle con la certezza che siano fresche, basta adottare questo metodo che viene spiegato e mostrato nel video. Prendere un bicchiere di vetro e versarci dell'acqua, non riempire troppo, quindi prendete l'uovo e immergetelo all'interno.

I responsi sono due: se scende verso il basso e tocca il fondo, l'uovo è freschissimo, mentre se lo immergete e rimane a galleggiare, quell'uovo e da un po' di tempo che lo avete in casa, quindi evitate di cucinarlo, potrebbe farvi male.

Autore caosAdmin
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!