Tumori, scoperte le cellule che uccidono il cancro

L'eccellenze italiane sono tante tra cui la medicina, infatti la ricerca del nostro Paese è sempre in prima linea contro la lotta ai tumori. Un preparatissimo team di ricercatori dell'Irccs ospedale San Raffaele e dell'università Vita-Salute San Raffaele, grazie a due collaboratori come Oliveira e Ruggiero sono riusciti a sviluppare una preziosa terapia immuno-cellulare che potrebbe rappresentare la svolta nella lotta a tutti i tipi di cancro.

L'annuncio di questa incredibile notizia è avvenuto durante l'American Association for the Advancement of Science a Washington, gli scienziati hanno dichiarato di aver sviluppato delle particolari cellule killer, denominate "cellule killer T", in grado non soltanto di eliminare il cancro ma anche che si possa ripresentare nel corso degli anni successivi, fino ad un massimo di 14 anni. In poche parole l'effetto che provoca questa scoperta è molto simile alla tecnica di un semplice vaccino.

Inizialmente questa ricerca era mirata solo a forme di tumori del sangue come linfomi e leucemie, ma poi i medici italiani si sono convinti che questa straordinaria tecnica può essere adottata ad altri tipi di tumori. Queste cosiddette cellule killer T sono state elaborate dagli scienziati geneticamente, quindi introdotte all'interno del sistema sanguigno di qualsiasi persona sono in grado di convivere con qualunque cancro e di contrastarlo fino a sopprimerlo del tutto. In questo video ascolterete altre notizie importanti in merito.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!