Terapia oncologica integrata:la cura che riduce gli effetti collaterali

Il tumore è la malattia del secolo. Sempre più soggetti ogni anno sono affetti dal cancro e il cerchio delle probabili cause si allarga sempre di più, fino a comprendere una varietà di fattori talmente vasta da non avere confini delineati e nitidi.
Gli scienziati e gli studiosi pensano che ad incidere sicuramente sulla presenza del tumore sono: cattive abitudini di vita, fumo e alcool aumentano pesantemente il rischio del cancro; alimentazione sbagliata, studi empirici hanno dimostrato come alcuni alimenti sono dannosi per la salute; ambiente di vita non sostenibile, il luogo in cui nasciamo e cresciamo è sempre più inquinato e ciò influisce negativamente sul nostro organismo.

Le cure tipiche contro al cancro sono la chemioterapia e la radioterapia. Negli ultimi anni è stato messo in evidenza che queste terapie sono davvero molto invasive e pericolose per i soggetti e numerosi progetti di ricerca si sono proposti di trovare una soluzione.
Finalmente, si è iniziato a parlare di "terapia oncologica integrata", in grado di ridurre gli effetti collaterali delle terapie classiche e di migliorare in modo sensibile la qualità di vita dei pazienti. Si tratta di un'integrazione di due tipi di visioni e modi di trattare il cancro: questa cura affianca alle terapie classiche quelle omeopatiche, fitoterapiche, omotossicologiche, antroposofiche...

Il prof. Massimo Bonucci, nel video qui proposto, parla della terapia oncologica integrata, sostenendo che i pazienti sottoposti hanno riscontrato maggiori successi rispetto a quelli sottoposti solo alle terapie convenzionali.
Autore Alessandra
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!