Semi di chia: proprietà benefiche e relativo utilizzo

Nel corso degli ultimi due anni l'alimentazione vegetariana e vegana hanno preso il sopravvento sulla maggior parte delle altre per ovvi motivi, primo fra tutti la capacità della frutta e della verdura di giovare all'organismo e al corpo di chi ne faccia uso. Con l'affermarsi di questi tipi di alimentazione si son cominciati a scoprire anche diversi tipi di semi che, fino a qualche anno fa, era quasi impossibile trovare sul nostro mercato. Tra questi i semi di papavero e i semi di chia, di cui si andrà a parlare in modo specifico in questo video.

I semi di chia sono ricavati da una specie vegetale presente soprattutto in Centro e in Sud America ma che in Europa ancora è scarsamente coltivata. Utilizzati sin dall'antichità, questi semi sono ricchi di proprietà benefiche e sono in grado di garantire un ottimo apporto di acidi grassi essenziali, per il loro contenuto ricco di Omega 3 ed Omega 6. Sono, inoltre, ricchi di minerali e vitamine, nonchè di ferro e di svariati amminoacidi essenziali, che li rendono particolarmente utili per tenere sotto controllo l'ipertensione arteriosa.

Ma questo non è tutto: i semi di chia andrebbero inseriti in tutte le diete dei soggetti che desiderano perdere peso in quanto svolgono un'importante azione di controllo degli zuccheri nel sangue e forniscono un elevato apporto di nutrienti, determinando un senso di sazietà e di energia tale da evitare il consumo di alimenti pieni di grassi. 

Introdotti in Europa a partire dal 2009, oggi i semi di chia si possono trovare nelle grandi catene di distribuzione alimentari e nei supermercati, nonché anche in erboristeria e nei negozi vegani.

Autore V2793
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube greenMe. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!