Salute - La Schizofrenia - Di che cosa si tratta?

La schizofrenia è lo stato mentale patologico il cui carattere essenziale ed evolutivo consiste in una progressiva dissociazione degli elementi costitutivi della personalità, che porta alla rottura dei contatti con l'ambiente al disadattamento.

Il significato etimologico di schizofrenia valse indubbiamente da un lato a sottolineare l'essenza della psicosi, e dall'altro ad abbandonare il concetto di evoluzione cronica e fatale verso il deterioramento affettivo e psichico; tuttavia permise un'estensione eccessiva del suo uso anche a proposito di altri innumerevoli disturbi mentali.

Il termine di schizofrenia deve dunque essere usato solamente per indicare un gruppo di psicosi a differente evoluzione che insorgono precocemente e, che sono caratterizzate sostanzialmente da una perdita di contatto con la realtà e che, da un complesso di turbe quali l'autismo o l'incoerenza si configurano in quadri psicopatologici particolari.

Di essi i più importanti sono:

  • il quadro ebefrenico caratterizzato da una fatuità da un'incoerenza che rapidamente esitano in una disgregazione massiva della personalità;
  • il quadro catatonico caratterizzato dalla prevalenza di turbe della psicomotricità;
  • il quadro paranoide caratterizzato fondamentalmente da turbe psicosensoriali ed ideative.

Di solito i primi sintomi della malattia si hanno tra i 12-15 anni e i 20-30 anni; ed è molto difficile stabilire l'inizio del male. La psicoterapia, la psicoanalisi e la socioterapia conducono spesso a notevoli risultati di recupero sociale del malato.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube enrico Giuliani. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!