Salute - Che cos'è la colecistite

Con il termine colecistite si sta determinare in ambito medico un processo infiammatorio a carico della cistifellea. Nella grande maggioranza dei casi (fino al 90%) essa è secondaria alla presenza di cacoli bilari, mentre solo in pochi casi rappresenta un'infezione primitiva.

La cistifellea è un organo umano davvero importante, ella deve raccogliere la bile e le arriva dal dotto epatico e successivamente la versa, quando la cistifellea è stimolata dai processi digestivi. Il tutto attraverso il dotto cistico. La cistifellea si trova vicino alle secrezioni dei prodotti epatici e al fegato. Quest'ultimo è un organo di depurazione del sangue, dato che va ad elimanare tutti gli elementi nocivi che a volte può portare nell'organismo.

La colecisti può essere acuta oppure cronica. Nel primo caso il processo infiammatorio può essere semplicemente il tipo di catarrale o, nelle forme più gravi può essere purulenta. La colecisti può presentarsi clinicamente come una lieve infezione banale oppure avere dei caratteri della sepsi grave quando quest'ultima occlude il dotto cistico.

Nelle forme croniche, possono esserci due casi di colecisti: la ipotrofica e della forma ipotrofica, a seconda della caratteristica della mucosa. I sintomi saranno molto differenti nelle forme acute e nelle forme croniche. Nelle forme acute è sempre presente la febbre preceduto da un brivido, nelle croniche si ha un attacco accuto all'apparato digerente.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Longa Vida. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!