Salute - Che cos'è la cellulite?

Con il termine cellulite si indica due affezioni diversissime tra loro, che hanno tuttavia in comune la localizzazione nel tessuto connettivo cellulo-adiposo di cui è particolarmente ricco il sottocutaneo.

La prima forma è di compentenza strettamente medico-chirurgica, mentre la seconda rientra in quella classe di anomalie di pertinenza essenzialmente estetica e cosmetologica.

Il primo tipo di cellulite, ovvero quella medico-chirurgica prevede un'irritazione del tessuto connettivo, ovvero quello cellulo-adiposo. Questo processo si infiamma per via dei germi provenienti da focolai purulenti che determinano il problema del tessuto connettivo. La sintomatologia di questo primo caso, prevede un leggero gonfiore annesso un'arrossamento della zona colpita e da un leggero dolore. La cura prevede la somministrazione di antibiotici o sulfamidici, per un periodo indicato dal medico.

L'altra forma, dall'identico nome ma dalla diversa sostanza, riguarda un disturbo estetico funzionale di zone a forte deposito adiposo. Si ha un infiltrazione di grasso sotto la pelle, il che conduce a un ostacolo della circolazione linfatica: il settore ne subisce quindi una mofidicazione nell'aspetto che è caratteristica. Il disturbo si riscontra nelle donne ed è diffuso nella fascia di età dai 18 anni ai 20 anni.

La zona colpita dal secondo caso è la parte posteriore (glutei e gambe) e nei primi stadi si vengono a manifestare dei solchi con delle leggere sporgenze annesse a leggere rientranze trasversali. Il disturbo è più frequente nelle donne grasse ma non manca, sebbene ridotto, anche in donne magre.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Saluteinmovimento. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!