Salute - Che cos'è l'artrosi e cosa comporta

L'artrosi è l'artopatia caratterizzata da fenomeni degenerativi delle cartilagini che rivestono le estremità delle ossee che compongono l'articolazione.

L'artrosi primitiva, che è quella più comune in ambito medico, è associata alle persone anziane oppure alle persone giovani che hanno problemi di obesità. Poche volte si presenta per condizioni genetiche predisponenti. Invece, nell'artrosi secondaria, in cui il processo degenerativo articolare segue ad altre manifestazioni morbose che possono, ma non necessariamente, provocare danni alle articolazioni.

Questa malattia, colpisce alcune articolazioni in primis le ginocchia e le anche, successivamente anche le articolazioni vertebrali. Colpisce quelle articolazioni che sono più predisposte al logoramento fisiologico. Successivamente se non viene curata, si viene a provocare un processo degenerativo in cui le cartilagini vanno incontro a un processo di sfibirillamento.

La parte ossea che si trova sotto la cartilagine, reagisce alla malattia producendo altri stati ossei che provocano un alterazione della zona. Un'artrosi, in misura più o meno variabile, è quasi sempre riscontrabile nell'individuo che ha superato i 45 anni, ma è per lo più senza sintomi conclamati. Diventa malattia quando insorngono dolori accentuati e limitazioni funzionali più o meno profonde. Non vi è febbre durante la recrudescenza dolorifica, né compromissione dello stato generale.

Il riposo, i preparati a base di iodio, zolfo, vitamina B1 e B12 hanno un loro disceto effetto terapeutico. Il calore asciutto e i massaggi possono portare a giovamento facilitando la circolazione.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Massimo Caselli. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!