Ritenzione Idrica: meccanismo di difesa del nostro organismo!

La Ritenzione Idrica è un disturbo molto comune che colpisce diversi milioni di persone, la maggior parte donne. Per questo, viene spesso confuso e sottovalutato.

Molte persone, infatti, ritengono erroneamente che la Ritenzione idrica sia un accumulo di grasso, anti-estetico e fastidioso, che va eliminato a partire a un'alimentazione sana.
In realtà, la Ritenzione Idrica è un accumulo di acqua che l'organismo decide di utilizzare come un meccanismo di difesa. Ciò che molte persone affette da questo disturbo non sanno, è che all'origine della ritenzione Idrica vi è un'infiammazione o un'intossicazione dell'organismo. Quindi, il nostro corpo decide di utilizzare l'acqua accumulata per diluire l'infiammazione o filtrare le tossine, sostanza dannose in grado di scatenare gravi malattie nell'organismo.

La ritenzione Idrica è, dunque, il meccanismo del corpo umano che trattiene i liquidi in eccesso. Ma come mai viene confusa e sottovalutata? Succede, infatti, che l'accumulo dell'acqua viene posizionato nei punti tipici predisposti all'accumulo di grasso.
Quali sono i sintomi che non permettono di non confondere la Ritenzione Idrica con altro?
Il soggetto noterà sicuramente sul suo corpo la presenza di edemi, rigonfiamenti anomali dovuti all'abbondante presenza di liquidi nei tessuti.

La ritenzione Idrica, oltre ad essere il segno evidente che è in atto un'infiammazione o un avvelenamento dell'organismo, potrebbe essere anche indice di gravi malattie cardiovascolari o di notevoli allergie.
Il dottor Liborio Quinto espone tutto questo e molto altro nel video qui proposto, soffermandosi anche, in modo particolare, su come disintossicare il corpo per ridurre la ritenzione Idrica.
Autore Alessandra
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!