Rinite allergica - Conosci questi 7 rimedi naturali?

Con l'arrivo della primavera, oltre ai sensi in molti di noi si "risvegliano" anche le fastidiose allergie. Alcuni ne soffrono sin da bambini; altri ne hanno scoperto i disturbi in età adulta.

In pochi sanno che una corretta alimentazione può ridurre di molto i disturbi legati alle allergie da polline e piante. Il consiglio base è quello di evitare cibi istamino liberatori, cibi cioè che favoriscono la produzione dell'istamina, che attiva gli antiallergenici presenti nel nostro corpo, creando lacrimazione, senso di soffocamento, rossore e pruriti cutanei.

Analogamente, vanno evitati i cibi vasodilatatori e quelli bronco dilatatori, che aumentano gli effetti delle allergie.

L'elenco dei cibi da evitare in questi periodi è piuttosto lungo: caffè, birra, salsiccia, tonno, formaggi stagionati, fragole, aceto, cioccolata, insaccati in genere, farine anche biologiche o integrali.

E' bene evitare anche gli alimenti che favoriscono infiammazioni, come legumi, dolci, zucca, barbabietola, carota.

Tra i cibi di assumere, invece, compaiono tutti quelli che sono ricchi di vitamina C, come gli agrumi. E quelli che contengono omega 3, in particolare alcuni tipi di pesce come salmone, sardine, aringhe. Benefici anche gli effetti legati all'assunzione di ortaggi a foglia verde, che agiscono come anti infiammatori.

Nei casi di attacchi di allergia, si consigliano infusi di curcuma e ribes nero. Un toccasana contro la lacrimazione e gli starnuti è invece l'eufrasia.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Connettis. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!