Professor Morelli - Ecco come si affrontano Ansia e Attacchi di Panico

Il Professor Raffaele Morelli noto psichiatra e psicoterapeuta da molti anni presidente dell'istituto Riza Psicosomatica, descrive in questo primo video come affrontare l'ansia e i disturbi da attacco di panico cercando di inquadrarli non come problemi e tanto meno come sintomi di una chimica alterata del cervello da curare.

Partendo dagli insegnamenti di James Hillman, in particolare la famosissima teoria della ghianda ben descritta nel libro di questo psicanalista statunitense dal titolo Il Codice dell'Anima, Morelli afferma prima di tutto che non vi è nulla di sbagliato nell'avere questo tipo di disturbi, ma che sono in realtà delle avvisaglie di qualcosa di interiore che vuol uscire allo scoperto.

In pratica la nostra vita quotidiana nel corso del tempo si è cristallizzata attorno ad una serie di schemi mentali e credenze tali da lasciare nascoste tutte quelle parti psicologiche di noi che non conosciamo; in questo modo non accettandole e non accogliendole come parti strutturali del nostro sé possono venire alla ribalta sottoforma di disturbi nel caso in cui il nostro vivere quotidiano tenda ad ostacolarne il corretto sviluppo.

Siamo troppo sbilanciati nella mente logica e nel ragionamento e non ci accorgiamo che nel profondo di noi stessi siamo essenzialmente un tessuto primordiale; la nostra mente è abituata a dividere a metà le cose ed i problemi da affrontare: bianco o nero, giusto o sbagliato, spento o acceso; quindi, come una ghianda se seminata fa nascere la quercia e non un altra pianta, anche noi abbiamo nel nostro nucleo una "traiettoria" da seguire che ci porterà a sviluppare "la nostra pianta" inevitabilmente diversa da quella di qualsiasi altro essere umano sul pianeta.

La difficoltà è quella di sviluppare uno "sguardo ineriore" come lo descrive Morelli, che ci permetta di accorgerci delle forze che si scatenano dentro di noi e non combatterle o reprimerle. Quando la nostra mente riuscirà ad acquietarsi un poco alla volta anche i disturbi esaurirenno il loro compito.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!