Professor Morelli - Aprirsi alla Magia

Lo psicoterapeuta Raffaele Morelli esprime sempre in maniera impeccabile un modo di vedere il mondo completamente all'opposto di ciò che abitualmente si tende a fare. Secondo Morelli dobbiamo 'sganciarci' dal solito modo di intendere la vita nel quotidiano, dobbiamo riconnetterci con la parte più vera di noi, la parte più nascosta; gli antichi greci lo chiamavano "Daimon", una sorta di presenza interna che sa dove condurci, non come la nostra mente logica e razionale, utile per certe cose ma sempre proiettata all'esterno.

Con queste premesse ritroviamo quel qualcosa di magico che pervade l'esistenza e che ci fa allargare lo sguardo; allora i disturbi o i problemi assumono un significato più profondo. Ma se restiamo bloccati sul modo di vedere la vita attraverso i solito pensieri comuni non ci sarà mai nessuna soluzione valida e ci si limiterà a "curare" i sintomi di un problema credendoli sbagliati di per sé stessi.

Siamo esseri unici con un modo unico di intendere la vita, abbiamo la spontaneità e l'immaginazione che sono forze di tipo creativo, siamo un tessuto primordiale prima ancora di essere individui razionali ma la vita che ci siamo costruiti attraverso la società moderna ne soffoca il normale e plasitco fluire. La potenza creativa insita nella nostra coscienza ci aiuta ad accorgerci di questo, ed è già il primo fatidico passo per lasciar fluire la nostra vera essenza, perchè di fatto siamo uno degli infiniti canali attraverso il quale si manifesta l'immensità dell'universo.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!