Primo Impianto Biologico Umano STAMPATO IN 3D! E' un naso!

Un grandissimo passo in avanti nella tecnologia medica.
Pare che il primo impianto biologico con tessuti umani sia stato stampato grazie alla tecnologia di stampa 3D. Davvero superlativo.
Il materiale con cui è stato stampato è simile all'idrogel ma ha una base di cellule del paziente quindi il rigetto è completamente neutralizzato.
Straordinariamente il primo impianto è cartilagineo, ed è un naso.
Le caratteristiche della cartilagine permettono un facile approccio rispetto ad altri organi più complessi, ma i ricercatori promettono che passi da gigante si faranno in brevissimo tempo.
Il bio-impianto nasale è stato creato presso la "Swiss Federal Institute of Technology" in Svizzera e pubblicata dalle migliori riviste scientifiche.
Escluso il problema del rigetto, stampare qualsiasi parte del corpo diventa una cosa facile. In futuro potremmo veramente sostituire organi danneggiati solo stampando un loro clone con una stampante 3D?
I sogni dei seguaci di Star Trek si stanno avverando.
Autore videopazzesco
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Scelti da Noi

anatomia degli addominali

anatomia degli addominali

Gli addominali rappresentano un gruppo di muscoli molto importante per...
qual è la giusta postura quando si cammina?

qual è la giusta postura quando si cammina?

Uno dei disturbi che vengono maggiormente sofferti e avvertiti dalla p...
il vino moderno è dannoso, ecco il perché!

il vino moderno è dannoso, ecco il perché!

In ogni tavola italiana durante l'ora di pranzo e di cena, la bottigli...
quali sono i migliori metodi di cottura per il cibo che consumiamo?

quali sono i migliori metodi di cottura per il cibo che consumiamo?

Quando si parla di cibo e di alimentazione sappiamo che un ruolo di fo...
come togliere le rughe sulla fronte

come togliere le rughe sulla fronte

Le rughe della fronte sono una nota dolente per tutte le donne (ma anc...
aids - la verità che non vi hanno mai detto

aids - la verità che non vi hanno mai detto

Nel video in questione è ripresa un'intervista al professore Marco Ru...

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!