Prevenzione delle lesioni da pressione

La cute e le lesioni, come prevenirle e curarle. La cute e l'intera superficie del corpo possono andare in contro a lesioni e problemi in persone anziane o allettate per lunghi periodi. Molto importante è il trattamento appropriato per non far progredire la lesione in vere e proprie piaghe poi difficili e lunghe da curare.

La cute, o pelle è l'organo più esteso dell'intero corpo e lo avvolge integralmente proteggendo i tessuti e organi sottostanti. Se distesa raggiunge la superficie di 2m quadrati, varia il suo spessore a seconda della zona da 0,5mm fino ad un massimo di 4mm. Ha diverse e importanti funzioni:

  • protezione dell'organismo dall'ambiente esterno, è la prima barriera contro gli aggressivi patogeni
  • regolazione termica della temperatura corporea mediante il circolo sanguigno superficiale
  • controllo dell'evaporazione corporea di liquidi ed elettroliti
  • Riserva e sintesi di lipidi e vitamina D3

L'epidermide è lo strato più esterno e non vascolarizzato che dall'interno verso l'esterno passa da cellule vive e vitali (cheratinociti) a quelle morte e in sfaldamento. Dal basso verso l'alto si incontrano strato basale, spinoso, granuloso, lucido e corneo. Lo strato più profondo è il derma, uno strato connettivale ben vascolarizzato.

A seconda della localizzazione delle lesioni si hanno situazioni più o meno gravi, spesso si riscontrano in persone anziane in cui la pelle si assottiglia molto con il procedere dell'età ed è quindi più soggetta a questo tipo di patologie. Anche persone immobilizzate a letto presentano spesso questo tipo di problematiche. Spesso la guarigione è difficile e si cerca di migliorare le condizioni di vita della persona più che la completa guarigione della lesione.

Autore farmame
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!