Omega 3: a cosa servono e quali alimenti ne sono ricchi?

Gli Omega 3 sono degli acidi grassi essenziali per il nostro organismo, in quanto sono in grado di svolgere delle funzioni particolari, funzioni che aiutano le diverse cellule a rimanere in piena salute. Appartengono alla classe dei cosiddetti grassi buoni e vengono studiati dai ricercatori sin dai primi anni '70. In quel periodo, infatti, fu effettuato uno studio sulla popolazione della Groenlandia e si osservò come, nonostante l'alimentazione ricca di grassi, il cuore fosse più sano e la salute meno cagionevole rispetto agli altri popoli Europei. 

Da allora furono diversi gli studi a sostegno degli Omega 3 per arrivare a scoprirne le proprietà cardioprotettive e salutari, derivanti dal consumo degli stessi all'interno di un'alimentazione corretta e bilanciata. Questi acidi grassi, infatti, tendono a favorire la diminuzione del colesterolo cattivo e dei trigliceridi che sono i nemici del cuore e delle arterie, aumentando il colesterolo buono, conosciuto anche come colesterolo HDL. 

Hanno, inoltre, una funzione di prevenzione di alcune patologie di tipo degenerativo e invalidante quali quelle cardiache e metaboliche e, infine, hanno anche una funzione di diminuzione della pressione arteriosa che si realizza attraverso specifici meccanismi. Ma in quali alimenti si possono ritrovare gli Omega 3? Sono diversi e vengono di seguito riportati:

  • noci;
  • nocciole;
  • mandorle;
  • fagioli;
  • piselli;
  • pesce: è la fonte principale di Omega 3.

E' importante, quindi, cercare di integrare con la dieta questi acidi grassi e ottenerne i benefici a lungo andare! 

Autore V2793
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!