Motivi per smettere di fumare VS motivi per continuare

Nonostante negli ultimi anni il numero dei fumatori sia iniziato a scendere, grazie alla maggiore consapevolezza dei cittadini, ed in subordine il prezzo delle sigarette, che è costantemente lievitato fino ai livelli attuali, con un prezzo medio di 4,50€ a pacchetto, poco meno di 9.000 vecchie lire, il numero delle persone che continuano a fumare è ancora molto alto, e questo dannoso vizio riesce ancora ad attrarre i giovani, che iniziano a fumare le prime sigarette "per sentirsi grandi", e poi prendono l'abitudine, diventando tabagisti. E da quel momento alcune persone non riescono più a smettere. Ricordiamo che la nicotina, il principio attivo delle sigarette, è da considerare a tutti gli effetti una sostanza stupefacente "pesante", capace di generare una dipendenza fisica e psicologica molto forte.
Ormai che il fumo faccia male, lo sanno tutti: lo hanno scritto in grassetto e caratteri cubitali anche sui pacchetti, tuttavia a parte questo, in Italia c'è ben poca prevenzione, che dovrebbe essere rivolta sopratutto ai giovani, per dissuaderli dall'iniziare a fumare.
Il fumo in occidente provoca centinaia di migliaia di decessi: malattie cardiovascolari, ictus, favorisce l'insorgenza di tumori a molteplici organi. Smettere di fumare dopo anni di tabagismo significa migliorare sensibilmente la propria forma fisica, significa sentirsi meglio e diminuire sensibilmente il rischio di malattie. Questo breve video, in chiave satirica e simpatica, illustra i vantaggi dello smettere di fumare.
Autore veritanwo
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!