Mangi petto di pollo? Scopri cosa ti accade dopo averlo mangiato.

Erroneamente, specie da quando l'OMS ha dichiarato cancerogena la carne rossa, si pensa che mangiare il pollo sia la soluzione migliore per alimentarsi senza pericoli. Molta gente crede fermamente che la carne bianca sia più salutare di quella rossa, e le TV spesso invogliano la popolazione all'acquisto di quella bianca. Gli stessi dietologi danno via libera al petto di pollo alla piastra o in umido, per non parlare degli sportivi che secondo una credenza diffusa, si imbottiscono di pollo e tacchino per aumentare la massa muscolare.

Ma qual è la verità?

L'allevamento di polli è sicuramente tra quelli più sottovalutati, difatti come animale viene spesso ritenuto "stupido", quasi incapace di soffrire, tant'è che i vegetariani e i vegani quando dichiarano di non mangiare carne, spesso si sentono ripetere l'insensata domanda: "E il pollo lo mangi?" Ovviamente mangiare pollo significa non essere vegetariani, stesso discorso per quanto riguarda il pesce.

L'idea che il pollo sia una carne più salubre deriva dalla credenza che il pollo non contenga grasso né sostanze cancerogene. Nella realtà il pollo può essere cancerogeno nella stessa maniera di un manzo o un maiale, la sua uccisione contiene nella stessa maniera le tossine della morte e del terrore, le putrescine, le cadaverine, l'acido urico etc. Nel video qui proposto vi mostriamo le immagini shock che testimoniano cosa accade ad un pollo prima di finire sulle tavole dei consumatori.

I nostri bisnonni, vedevano nel "brodo di pollo" un qualcosa di estremamente nutriente, capace di donare forze dopo una malattia. In realtà se andiamo ad analizzare un brodo di carne troveremo dei risultati simili a quelli di un esame delle urine. In più negli ultimi anni i polli sono tra gli animali più "gonfiati", a via di siringhe, pasticche e mangime trattato. Non è un caso se le bambine che consumano prodotti animali in abbondanza si ritrovano a vivere un menarca precoce (comparsa della prima mestruazione prima dei 10 anni) con sviluppo precoce del seno, mentre i ragazzi soffrono molto più di calvizia.

Gli ormoni della crescita aumentano anche le dimensioni dei tumori, in natura gli ormoni della crescita sono già presenti nel latte di mucca, poiché gioverebbero al vitello per crescere. Peccato però che quel latte vada invece dato ai bambini (e agli adulti) di un'altra specie, con conseguenti problemi di salute di vario tipo. In più mettiamoci che le mucche sono costantemente trattate con ormoni con lo scopo di forzare la loro natura a produrre molto più latte di quanto ne produrrebbero in natura.

Ormoni, farmaci, spesso vietati per legge ma somministrati di nascosto con lo scopo di produrre di più e più velocemente, data la grande richiesta. Possiamo dire con sicurezza che la carne bianca non é da considerarsi più salutare rispetto a quella rossa, ma che anzi, (come potete notare dal suo odore acre quando la si lascia bollire), contiene gas e putrescine forse più forti di altri tipi di carne. Molta gente lamenta persistente flatulenza maleodorante dopo un pasto a base di pollame, che si prolunga anche nei giorni a seguire, questo perché la carne rimane a putrefarsi nel nostro lungo intestino inadatto a digerirla in tempi brevi che eviterebbero la sua putrefazione.

In conclusione se volete nutrirvi in maniera salutare, cominciate ad optare per "la carne dei poveri", ossia ceci, lenticchie, fave, piselli e fagioli, alimenti che non mancavano mai nelle case dei nostri nonni, che, stanchi dei lavori nei campi, trovavano energie e nutrimento in un bel piatto di ceci.

Autore Strega
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!