Lotta alla zanzare: ecco dei repellenti naturali

Le zanzare tormentano le nostre caldi notti d'estate. Il loro ronzio non ci fa dormire. La loro puntura è fastidiosa e produce inestetismi sulla pelle.

Zanzariere alle finestre, prodotti chimici e creme repellenti sono i rimedi tradizionali per difendersi dalle zanzare. Che però sono costosi e, nel caso del ricorso alla chimica, hanno spesso delle contro indicazioni.

Ecco allora alcuni metodi naturali ed a basso costo per difenderci dalle zanzare. Il primo è a base di lievito e zucchero. Si taglia una bottiglia d'acqua vuota, da un litro e mezzo, e la si mette in moto tale che il collo, capovolto, entri nella base. Nell'acqua bollita si aggiunge lievito e zucchero. Le zanzare ne saranno attratte e ci resteranno incastrate, entrando nel collo della bottiglia capovolto e rimanendo poi nell'acqua.

Oppure come repellente si può usare del caffè fresco macinato, messo in una base di alluminio e fatto bruciare, in questo modo, in sicurezza. L'odore che emana terrà lontane le zanzare.

Si tratta di due metodi semplici ed efficaci, che si possono realizzare a basso costo.

A questi, aggiungiamo alcuni consigli. Non lasciare mai acqua stagnante nei sottovasi dei fiori e delle piante. Sono i luoghi dove le zanzare depositano le loro larve. Inoltre, evitare, quando possibile, di tenere le luci accese negli ambienti: queste, infatti, attirano le zanzare.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Dall. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!