Le Straordinarie Proprietà delle Bacche di Maqui

Le bacche di Maqui (Aristotelia chilensis) sono di recente utilizzo e presentano peculiarità notevoli e di estremo interesse. Si tratta di una bacca dal colore scuro, quasi nero dal sapore dolce molto ricca quindi di polifenoli dalle proprietà spiccatamente antiossidanti in quanto agisce su tutto l'organismo contrastando i radicali liberi.

In questo video vediamo il Dottor Luca Speciani che illustra le caratteristiche di questa bacca originaria del Cile ed in generale in sud america (viene volgarmente chiamato il mirtillo della Patagonia); sembra che secondo certi studi recenti effettuati in Cile il maqui sia in grado di ridurre i danni che il fumo produce sui polmoni. Tra le altre caratteristiche il maqui ha una proprietà protettiva nei confronti del diabete. Questa interessante bacca la si può consumare insieme ad altra frutta oppure con yogurt ma esistono in commercio dei succhi sotto forma di integratori oppure le stesse bacche disidratate come l'uva passa.

Questa pianta contiene anche la vitamina E in grado secondo uno studio effettuato in Cina (Qingdao University Medical College di Shandong) di proteggere il cristallino dell'occhio in particolare facendo un'azione di prevenzione della cataratta. Viene utilizzata anche in ambito sportivo per le funzioni di recupero delle fibre muscolari. Estremamente povero di calorie il maqui veniva consumato dagli indigeni Mapuche che ne conoscono da sempre il potenziale benefico.

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Noberasco1908. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!