Latte vegetale: come scegliere quello migliore?

Nel corso dell'ultimo anno e, particolarmente, degli ultimi mesi, l'alimentazione di tipo vegetariana e vegana ha conosciuto un'ampia diffusione in Italia e nel resto del mondo. Diversi studi scientifici hanno consentito di mettere in evidenza tutti i vantaggi correlati a questo tipo di alimentazione e i risultati ottenuti sono sotto gli occhi di tutti. Con un'alimentazione vegetariana si riescono ad ottenere dei grossi benefici a livello dei singoli organi e dell'organismo in generale che ne risente in maniera del tutto positiva. 

Uno degli alimenti che maggiormente viene sostituito in queste diete è il latte. E' risaputo che bere latte in età avanzata rappresenta uno dei maggiori fattori di predisposizione all'osteoroposi e alle altre patologie ossee di tipo degenerativo. Per questi motivi si tende sempre più a scegliere, al supermercato, latte di tipo vegetale. Ma quale tipo di latte scegliere? Quali sono quelli maggiormente indicati alla nostra salute e meno dannosi per la stessa?

In questo video andremo a scoprire proprio quale tipo di latte vegetale comprare, grazie anche alla testimonianza di Franco Vessio. Tra i migliori e, di certo, anche tra i più comuni sul mercato, troviamo sicuramente il latte di soia. Questo tipo di latte è il maggiormente indicato per le persone che hanno intolleranze al lattosio e riesce ad abbassare anche il colesterolo "cattivo". Tra gli altri non dobbiamo scordare il latte di mandorle per il suo alto contenuto di potassio, il latte d'avena, utile a combattere il diabete e il latte di noci, che previene le patologie a carico dell'apparato cardiovascolare. 

Autore V2793
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!