La pleurite - Ecco cos'è

Si indica con il termine pleurite, l'infiammazione della pleura, la sottilissima membrana che avvolge i polmoni. Può essere primitiva, cioè costituire una malattia a sè stante, oppure secondaria a malattie dei vicini polmoni, o a malattie generali.

Secondo la natura dell'infiammazione si distinguono diversi tipi di pleurite. La pleurite secca è l'infiammazione della pleura non associata alla produzione di liquido da parte della stessa. La causa più frequente è un infezione tubercolare oppure reumatica.

Il dolore è avvertito specialmente durante l'inspirazione, per cui l'ammalato tende a ridurre le espansioni del torace. È presente anche una tosse secca e stizzosa. E necessaria la permanenza a letto, e l'alimentazione dovrà essere abbondante e sostanziosa.

La pleurite essudativa e l'infiammazione della pleura accompagnata dalla presenza di liquido giallastro, leggermente torbido.

I sintomi sono: febbre, affanno di respiro, dolore toracico e tosse secca. L'ammalato deve stare ha letto per almeno quindici dopo lo sfebbramento. Contro il dolore e la tosse valgono le prescrizioni per la pleurite secca. La pleurite purulenta è l'infiammazione della pleura accompagnata dalla presenza di liquido dall'aspetto purulento. Le cause sono: tubercolosi, polmonite, angine, setticemie, tifo, influenza e scarlattina.

La terapia è fondata sulla somministrazione di antibiotici e sulfamidici. Inoltre si estrae il pus mediante aspirazione con una siringa e si iniettano nella stessa sede antibiotici. Talora, in caso di insuccesso della terapia medica, occorre l'intervento chirurgico per eliminare il pus dal torace e la pleura.

Autore pisacane
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube stampavr. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!