LA MELAGRANA è Veleno per i Tumori ed è capace di curare molte malattie

La Melagrana (melograno è il nome dell'albero del frutto), un regalo della natura che ci arriva sulle tavole in Autunno, risulta essere uno dei frutti più benefici per la sua ricchezza di preziosi e potenti antiossidanti. La sua buccia spessa sembra rappresentare uno scrigno che protegge le sue gemme preziose, i chicchi succosi e dolci che con il loro caratteristico colore rosso ci deliziano il palato. La corona che presentano sembra proprio dire: "Eccomi, sono la Regina dei frutti."

Diversi studi hanno dimostrato la sua efficacia nell'inibire la crescita di cellule tumorali, quindi non solo come prevenzione ma anche nella cura di determinate malattie cancerose. La melagrana per poter essere realmemte efficace va consumata lontano dai pasti, da sola e subito (nel senso sbucciata e mangiata), con i chicchi interi o spremuti con un buon estrattore. Con l'estrattore è possibile bere il succo di più melagrane, infatti berle risulta più semplice che mangiarle, la frequenza dev'essere giornaliera, per tutto il periodo in cui sono disponibili.

Se volete fare una cura detossificante con la Melagrana dovrete fare un semi-digiuno che prevede solo il consumo del frutto, intero e/o sottoforma di succo, per almeno tre giorni di fila. Poi potrete proseguire con un'alimentazione che escluda: le proteine animali, la farina 00, lo zucchero bianco, le bevande gassate, il thè nero, il caffè, i prodotti contenenti aspartame, glutammato e/o conservanti e coloranti chimici, ortaggi e frutti non di stagione.

L'alimentazione dovrà prevedere un 70% di crudo, questo vuol dire che dovrete mangiare molte insalate con lattughe, carote, spinaci (sempre crudi), rucola, sedano, cipolla, crescione, radicchio, indivia, carciofi, bietola, finocchi etc. La frutta andrà mangiata sempre e solo lontano dai pasti, meglio se biologica. Uniche bevande consentite: acqua a basso residuo fisso, acqua e succo di limone, tisane di zenzero, tisane di cardo mariano, tarassaco e altre erbe depurative.

Come detto, se avete un buon estrattore potrete prepararvi dei succhi, anche con ortaggi e verdure, distanziandoli però dall'assunzione di quelli con la melagrana (almeno 4 al giorno). Concedetevi ogni giorno delle mandorle sgusciate da voi stessi (30 grammi sgusciate), limitate il sale e sostituitelo con quello integrale. Se vorrete del pane dovrà essere preparato con farine di grano antico biologiche ed integrali, senza aggiunta di strutto, burro o latte. Quest'ultimo (il latte) andrà sostituito con quello di mandorla (non zuccherato), o di avena. Se vorrete preparare una frittata con le verdure, sostituite le uova con la pastella di farina di ceci, sul web troverete molte ricette.

Non solo i tumori ma molte altre malattie e disturbi possono trovare enorme beneficio grazie alla Melagrana, e nel video che vi includiamo potrete ascoltare voi stessi le innumerevoli proprietà di questo preziosissimo e sottovalutato frutto che può essere efficace anche come anti-infiammatorio/antibiotico naturale. Nel video dedicatogli potrete trovare anche i consigli su come consumarlo in menopausa, nel raffreddore e in molte altre malattie o disturbi più o meno gravi.

Autore Strega
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!