L'infarto: tutto quello che c'è da sapere

L'infarto è una patologia che nel mondo causa migliaia di decessi ogni anno. Questa patologia è caratterizzata da una mancanza di flusso sanguigno.

Vi sono vari fattori che possono provocare questa patologia. Una dei fattori più importati è la presenza di placche a livello delle arterie coronariche. Infatti, queste placche rompendosi possono formare un grumo di sangue sulla superficie della placca, e successivamente possono andare a bloccare l'afflusso sanguigno nell'arteria e quindi provocare l'infarto.

I fattori di rischio più importanti possono essere riassunti in:

1) fumo di tabacco, che danneggia le arterie.
2) L'alta pressione arteriosa che danneggia le pareti delle arterie.
3) Un colesterolo pari a 250 mg/dl che può provocare gravi danni alle arterie e se il soggetto fuma il rischio è ancora più elevato.
4) Assenza di attività fisica e quindi presenza di una vita sedentaria.
5) Obesità.
6) Diabete.

Se un soggetto presenta un forte dolore al petto, che dura più alcuni minuti, molto probabilmente ha un infarto incorso. Questo infatti è uno dei sintomi maggiormente riscontrati. Ma questa patologia può essere anche asintomatica, quindi la diagnosi risulterà molto più complicata.

La diagnosi può essere effettuata in tre modi: tramite elettrocardiogramma, tramite esami del sangue oppure tramite una angiografia coronarica.

Uno dei farmaci salvavita da assumere se si sospetta di avere un infarto, prima dell'arrivo dei soccorsi è l'aspirina, questo perché è in grado di mantenere fluido il sangue all'interno dell'arteria ostruita.
Autore nig45
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!