Ipertiroidismo - Cause, Sintomi, Diagnosi, Cura

L'ipertiroidismo è una malattia endocrina provocata da un'iperfunzione patologica della tiroide ed in genere associata ad un aumento di volume della ghiandola stessa. E' più frequente nelle donne adulte e la sua insorgenza è favorita da un fattore congenito costituzionale e da numerose cause acquisite, quali malattie infettive acute e cure ioniche intense e prolungate.

L'ipertiroidismo detto anche morbo di Flajni-Basedow-Graves, può essere causato e influenzato nel suo decorso da disfunzioni primitive di altre ghiandole a secrezione interna; il sistema neurovegetativo e la psiche inoltre si trovano in un notevole stato di ipereccitabilità con facile instabilità nei sentimenti. Durante la malattia la tiroide può mostrarsi ingrandita in toto o solo in alcune zone circoscritte.

Se ben curata, la malattia guarisce facilmente, se però vi è una grave compromissione cardiocircolatoria, la prognosi è più severa. Svariati farmaci sono stati usati nella terapia dell'ipertioridismo: la iodoterapia provoca una diminuzione del metabolismo basale e della frequenza cardiaca con aumento del peso corporeo, ma solo temporaneamente, per cui è poco usata.

Più usati sono i tioureidi che agiscono impedendo la captazione dello iodio da parte della tiroide e quali impediscono la sintesi degli ormoni tiroidei. Talvolta è necessario ricorrere alla roentgenterapia per ridurre l'attività della ghiandola, prestando attenzione ad erogare le dosi massime sopportate dal paziente. 

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube MypersonaltrainerTv. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!