Invalidità civile: ecco perchè la legge non funziona e andrebbe cambiata

In Italia sono molte le problematiche che andrebbero risolte. Molto spesso la legge italiana non tutela fino in fondo i suoi cittadini che, ogni giorno che passa sempre di più, si trovano da soli ad affrontare i propri problemi.

In apparenza, ci sono molte leggi che sembrano aiutare gli Italiani, soprattutto nei casi di malattia. Tutti abbiamo sentito parlare della legge 104, ossia quella che promette benefici e aiuti per coloro che si trovano a convivere con una minorazione fisica e\o mentale. Dopo aver accertato la minorazione, il soggetto dovrebbe godere di molti vantaggi, quali ad esempio la scelta della sede lavorativa, la scelta del part time, il congedo straordinario retribuito per due anni, ecc. In teoria, la legge 104 sembra davvero aiutare ed agevolare chi purtroppo non può godere di un'ottima salute. Ma nell'atto pratico tutte queste garanzie vengono davvero date agli Italiani?

Nel video qui proposto viene presentata la testimonianza di una donna palermitana di 56 anni affetta, purtroppo, da una grave patologia invalidante. Infatti, i muscoli le si contraggono involontariamente e non le permettono di muoversi o parlare senza difficoltà. Eppure nonostante l'INPS abbia riconosciuto la sua invalidità, la signora Rallo non può accedere ai benefici della 104.
In questo video, oltre alla storia della signora Rallo, vengono elencati tutti i motivi per cui la legge 104 non funziona e andrebbe cambiata.
Autore Alessandra
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!