Indice Glicemico: quali alimenti da evitare e quali da prediligere

In questo video il dottor Liborio Quinto, tecnologo alimentare, spiega cosa sia l'indice glicemico e soprattutto evidenzia come sia possibile mantenerlo equilibrato. Per farlo è necessario regolarizzare l'alimentazione evitando determinati alimenti e, nel contempo, prediligendone altri.

Nello specifico l'indice glicemico degli alimenti è un valore, espresso in percentuale, che rileva la velocità con cui aumenta la glicemia. Tale valore è strettamente connesso alla velocità di digestione e di assorbimento degli alimenti contenenti carboidrati.

L'aumento dell'indice glicemico in soggetti diabetici può provocare l'iperglicemia e può aumentare la secrezione d'insulina. Inoltre può provocare anche un significativo aumento di peso che può tramutarsi in obesità.

A tal proposito il dottore individua quegli alimenti che hanno un altissimo indice glicemico. In particolare i soggetti obesi e diabetici non possono mangiare e bere determinati alimenti e bevande come lo sciroppo di glucosio, il riso, la pasta scotta, le patate bollite, le bevande gassate, i liquori e la birra. L'elenco posto in essere dal dottore comprende altri alimenti di uso quotidiano e non.

Il dottore evidenzia anche quegli alimenti che, invece, hanno un basso indice glicemico e che possono essere assunti dai soggetti obesi e diabetici come ad esempio la frutta (ad esclusione di fichi, cachi e banane perché troppo zuccherine) e la verdura cruda di stagione, tutte le varianti di legumi fatta eccezione per i piselli in scatola ed altro ancora.

Per concludere, il dottore fornisce anche degli utili consigli che, se seguiti regolarmente, contribuiscono a tenere bassa la percentuale dell'indice glicemico.
Autore pat7973
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!