In Italia si parla ancora poco dell'uveite, ma cos'è?

L'uveite è un'infiammazione che colpisce la tunica dell'occhio ma può allargarsi anche ad altre parti come la cornea e la retina. Nel video in questione, un direttore dell'unità Oculistica di Roma ci spiega cos'è, quali sono le cause e le terapie da adottare. Le uveiti in particolare si suddividono in tre categorie: l'uveite anteriore detta anche "iridociclite", quella intermedia chiamata anche "parsplanite" ed infine quella più grave che può essere collegata ad altre patologie reumatiche e gastrointestinali, che è l'uveite posteriore o "coroidite". Le infiammazioni più frequenti sono quelle anteriori, spesso causate dal nostro stesso sistema immunitario, infatti i globuli bianchi vanno a colpire l'uvea. I sintomi che compaiono quando una persona è colpita da questa infiammazione sono l'arrossamento intorno alla cornea, fotofobia, lacrimazione, dolore e la riduzione della pupilla. Spesso l'uveite posteriore fa aumentare la pressione sanguigna dell'occhio, mentre quella anteriore è più bassa rispetto all'occhio sano. Le terapie sono costituite principalmente da cortisoni, sia orali che topici, oppure da immunosoppressori se l'infiammazione è di origine immunitaria, mentre se è di tipo batteriologico bisogna fare uso di farmaci antibatterici. Purtroppo è una malattia poco conosciuta e non riconosciuta come patologia dal Servizio Sanitario Nazionale. Alcuni hanno risolto conoscendo le cause da cui è scaturita mentre altri sono ancora all'oscuro pur effettuando numerosi esami specifici.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!