Il consumo di latte può causare il tumore: arriva la conferma

Il latte è uno degli alimenti che ci viene dato sin da neonati per aiutarci con la crescita e lo sviluppo. Latte che, in natura, viene utilizzato sino allo svezzamento e poi tende a non essere più bevuto da tutti i mammiferi, eccetto l'uomo. Quest'ultimo, infatti, tende a consumare e a nutrirsi di latte quasi ogni giorno e diversi soggetti più volte al giorno.

Un team di ricercatori scientifici ha deciso, allora, di effettuare diversi test sulle sostenze che sono contenute nei diversi tipi di latte in commercio e ha concluso affermando che continuare a consumare il latte anche dopo lo svezzamento aumenta in maniera esponenziale il rischio di sviluppare delle cellule cancerogene e, quindi, una neoplasia.

Questi studi arrivano in supporto alle teorie discusse diversi mesi fa sia da Colin T. Campbell (autore del bestseller "The China Study") che dal medico e ricercatore italiano Franco Berrino, i quali misero in evidenza il ruolo dei fattori di crescita nella determinazione dell'aumentata incidenza del tumore.

In questo video andremo a conoscere meglio il ruolo che ha il latte sul nostro organismo, analizzando i diversi processi che sono statio indicati come dannosi per la nostra salute. Il latte e i latticini, infatti, contengono quantità elevate di caseina che tende a legarsi con un fattore di crescita conosciuto come IGF-1, il quale è deputato proprio alla crescita delle cellule del nostro organismo.

Autore V2793
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!