Il Cavolo Nero e i Succhi Verdi che Combattono il Cancro

Il cavolo nero ha un'alta concentrazione di clorofilla, una sorta di "sangue vegetale" che contiene una qualità di calcio utile per la prevenzione e la cura di malattie delle ossa e dei denti. La clorofilla ha il potere di  guarire le malattie cosiddette croniche, è capace di e rimuovere le tossine dall'organismo ossigenando il sangue. La clorofilla depura ed elimina le sostanze tossiche dalle ossa, dall'intestino e dai tessuti in genere. Rafforza le pareti delle cellule, ed è capace di rinforzare il sistema immunitario.

Il cavolo crudo, consumato ad esempio nelle insalate o bevuto tramite estrattore, ha un'elevata capacità di "costruire" sangue nuovo e pulito, con globuli rossi numerosi e sani. Pur non trattandosi di ferro, la clorofilla contenuta nel cavolo nero, ha gli stessi benefici del ferro, e bere il suo cucco è la cura più efficace per l'anemia. Aiutandoci con un estrattore possiamo bere in 500 ml di succo la quantità di clorofilla che otterremmo mangiando del cavolo crudo in alcuni giorni. Con un bel bicchierone invece possiamo servirci dei suoi innumerevoli benefici, anche per quanto riguarda la prevenzione del tumore; i tumori infatti non sopportano le crucifere.

Il cavolo nero ha un'ottima capacità nel purificare il fegato, aiutandolo nel suo duro lavoro quotidiano. Per quanto riguarda il colon, bere dei succhi verde scuro, aiuta a renderlo pulito e ben funzionante, allontanando la possibilità del temutissimo cancro del colon. Addolcisce gli odori del corpo, disinfiamma e sgonfia gli ascessi e le piaghe, regola le funzioni intestinali e può essere somministrato anche a cani e gatti, sia come prevenzione che come cura per il tumore.

Recenti studi confermano come il cavolo nero aiuti tantissimo nei casi di Sclerosi Multipla: far bere ai malati 500 ml di succo di cavolo nero crudo miscelato a 200 ml di succo di carote + 200 ml di quello di altre verdure a foglia verde, ogni giorno per 3 mesi di fila, ha dimostrato d'avere forti poteri curativi. Come dimostra la storia a lieto fine del signor Antonio Diaco, reduce da una guarigione da tumore senza chemio, il potere anti-tumorale dei succhi verdi può essere sfruttato nelle terapie anti-cancro che vorrebbero ecludere chemio e radio terapia. Lo stesso Antonio Diaco assumeva giornalmente vari succhi verdi e si cibava di cibo vegano tendenzialmente crudista. Non solo ha perso tutti i chili in eccesso, ma le metastasi ed il tumore stesso sono spariti. Ne parlarono anche durante la trasmissione "Le Iene".

Il cavolo nero contiene, Omega 3, Omega 6, ferro, potassio, fosforo, calcio, magnesio, sodio, rame, zinco, selenio, manganese, zolfo, vitamine B1, B2, B3, B6 e K, Vitamina C e Beta-carotene. Il suo sapore in succo può risultare un po' forte ed è per questo che viene consigliato di abbinarci le carote ad esempio, ottenendo un vero e proprio concentrato di salute. Molti sono indecisi nell'utilizzare il cavolo nero in cucina perché credono d'avere poi dei problemi durante la pulizia delle foglie, dovendo quindi perdere molto tempo. Invece nel video che vi proponiamo vi sveliamo un metodo per pulire e tagliare il cavolo nero con un solo gesto, veloce e preciso.

 

 

Autore Strega
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!