I muscoli - Gli organi del movimento

La forma esteriore del nostro corpo è dovuta ai muscoli. I muscoli, sono circa 500, sono fissati alle ossa per mezzo dei tèndini, membrane biancastre, fibrose e molto resistenti. I muscoli hanno la proprietà di cambiare di forma e di lunghezza sotto il comando del sistema nervoso, e di riprendere la forma e la lunghezza di prima non appena la stimolazione nervosa abbia termine, sono cioè contrattili ed elastici.

I muscoli striati hanno il compito di aiutarci a sollevare pesi, vincere resistenze e far muovere il corpo. Sono detti muscoli volontari. I muscoli volontari principali sono il pettorale, il bicipite, il tricipite, il deltoide, il trapezio e il grande dorsale per l'arto superiore.

Nell'arto inferiore troviamo il quadricipite, il sartorio, il gastrocnemio. Differenti da essi sono i muscoli lisci, con filamenti sottili e corti, privi di striatura, cioè di organi che, anch essi devono muoversi. Si trattano di movimenti indipendenti dalla volontà, per cui si parla anche di muscoli involontari, la cui contrazione e, diciamo cosi, automatica.

I muscoli sono capaci di un lavoro intenso e possono, agendo di scatto, sviluppare una notevole potenza. L'energia per la contrazione muscolare deriva dalla scomposizione degli idrati di carbonio, detti anche zuccheri, di cui i muscoli devono abbondantemente essere riforniti.

Per conservare la giovialità del corpo è importantissimo mantenere un buon tono muscolare.

Il tono si mantiene con l'aAttività fisica, cioè col camminare, con la ginnastica da camera, con gli esercizi sportivi, evitando però assolutamente la fatica.

Autore pisacane
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Samirama70. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!