I benefici del Kiwi, le sue proprietà e le controindicazioni

Qualcuno è allergico al "pelo" della sua buccia. E non è indicato per chi soffre di diverticolosi al colon. Ma per tutti coloro che non hanno questi problemi, il kiwi può essere un vero toccasana.

Questo frutto dalla polpa verde così gustosa è fatto per l'80 per cento di acqua, ma contiene anche zuccheri, vitamine e fibre, fosforo, calcio e potassio.

Le vitamine E e C di cui è ricco aiutano a prevenire raffreddori e influenze e combattono l'invecchiamento della pelle. Per questo, si può realizzare una maschera facciale in modo semplice, basta mescolare il succo di kiwi in una vaschetta di yogurt bianco e poi stendere il contenuto sul viso e lasciarlo agire per una ventina di minuti prima di rimuovere il tutto con l'acqua.

L'arginina contenuta nei kiwi mantiene in ordine le arterie ed agisce come un cardioregolatore grazie alla presenza della taurina.

I kiwi, quindi, sono indicati per i soggetti a rischio di ictus, infarti, trombosi e per chi soffre di alti livelli di colesterolo.

Nonostante sia un frutto molto dolce, il kiwi può essere utilizzato nelle diete di chi soffre di diabete: la pectina di cui è ricco, infatti, limita l'assimilazione di zuccheri.

Il kiwi è un energizzante (100 grammi di polpa contengono 61 kilo calorie), fa bene ai bambini sviluppandone la crescita e più aiutare a combattere la depressione.

E' un diuretico naturale e previene dunque la formazione di cellulite. L'alta presenza di fibre aiuta a regolare l'intestino e combatte la stitichezza. Ma attenzione a non eccedere.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Benessere 360 - Lumowell. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!