I benefici del cioccolato contro infarto e ictus

Regalare cioccolatini fa bene... al cuore. Non solo come omaggio segno di amicizia o di amore, ma per le proprietà del "cibo degli dei". Purché sia assunto fondente e senza l'aggiunta di grassi e zuccheri, che diventano dannosi per altre parti del corpo.

Uno studio scientifico condotto negli Stati Uniti ha infatti dimostrato che ingerire pasticche di flavonoidi, un principio attivo presente nel cioccolato fondente, aiuta a prevenire gli infarti e gli attacchi di ictus in soggetti che ne sono predisposti. La dose consigliata è 45 grammi di cioccolato amaro la settimana.

Del resto, altri studi condotti in precedenza avevano dimostrato che il consumo regolare di cioccolato fondente aiuta l'apprendimento e ad essere "giovani".

Addirittura, il cioccolato amaro può coadiuvare le diete per dimagrire. Si tratta infatti di un alimento che induce nell'organismo una forte sensazione di sazietà. Si ricorda che si tratta di cioccolato privo di zuccheri e di grassi aggiunti, che ovviamente fanno aumentare il peso.

Il cioccolato può anche aiutare a combattere il diabete, anche se su questo versante gli studi sono soltanto in una fase sperimentale.

I flavonoidi contenuti nel cioccolato fondente aiutano poi a mantenere giovane la pelle. Una proprietà che viene utilizzata anche in alcune spa, dove i clienti vengono sottoposti a trattamenti di bellezza a base di cioccolato.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Se@Unife. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!