Gengive che sanguinano, i rischi

Le gengive sanguinanti possono essere indice di una malattia piuttosto grave che può colpire la nostra bocca. La patologia parodontale è causata da più fattori.

La presenza dei batteri è l'elemento fondamentale, ma che da solo non basta. Infatti, la patologia si sviluppa, nelle forme più gravi, in persone che ne sono predisposte per fattori ereditari. Ecco perché, soprattutto chi ha persone in famiglia che ne soffrono, deve sottoporsi a controlli più frequenti e approfonditi dal proprio dentista.

Certo, la scarsa o la non corretta pulizia dei denti e delle gengive finisce con l'accelerare i sintomi di questa patologia ed i suoi effetti, che possono portare alla "perdita" dei denti.

E' una patologia di cui soffre circa il 30 – 40 per cento degli italiani, di cui il 10 – 15 per cento in forma più grave.

Occorre però distinguere questa patologia dalla gengivite, che è una malattia infiammatoria che colpisce i tessuti superficiali e che è reversibile. Il sanguinamento delle gengive, quindi, può essere indice di patologie molto differenti tra loro, anche per gravità.

La parodontite è invece una malattia irreversibile, che colpisce i tessuti profondi. L'effetto più vistoso è la contrazione della gengiva vicino al dente, che resta quindi scoperto. Ma quando sono evidenti questi sintomi, ormai è troppo tardi per intervenire.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube SmileLine .tv. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!