Gabriella Mereu, la sua "Terapia Verbale" e i Fiori di Bach curativi

Chi guarda assiduamente il programma televisivo "Le Iene" avrà avuto modo di vedere parecchi servizi dedicati a questa Dottoressa, servizi però dove la Mereu viene seriamente criticata e provocata. Ma vediamo invece in questo video quali sono le vere caratteristiche del suo metodo curativo, le sue ideologie, le tecniche non invasive che utilizza, per farci un'idea personale e non inculcata da altri.

Gabriella Mereu nasce il 3 Maggio del 1954 a Quartu Sant'Elena in provincia di Cagliari, nell'83 si laurea in Medicina e Chirurgia, diplomata in Medicina Olistica, specializzata in Grafologia e Medicina Omeopatica, è odontoiatra. La metodologia utilizzata ha avuto ispirazione anni fa con un paziente che soffriva di un'allergia alle arance apparentemente incurabile e visto che la malattia è quasi sempre d'origine psico-somatica ha pensato di poter curare il male con lo stesso male, tirando fuori dal paziente i motivi che lo avevano portato ad ammalarsi. Facendo utilizzare un linguaggio metaforico attraverso i sintomi, la Dottoressa Mereu scava nell'inconscio del malato donandogli la consapevolezza del suo malessere, svelando le origini del male in questione.

Secondo l'esperienza della Mereu, le persone particolarmente formali e rigide sono le più soggette ad ammalarsi, come coloro che hanno avuto dei genitori a loro volta troppo rigidi. Il fatto che i medici parlino di "malattie croniche" non fa altro che rendere il soggetto rassegnato ad essere malato a vita, attaccato a vari farmaci che lo porteranno ad avere nuovi malori e ad un giro infinito di visite, tac, analisi e controlli di vario tipo, come un povero criceto che corre su una ruota, rinchiuso in una gabbia, dove finirà i suoi giorni. Non è un caso se spesso nei casi di anziani malati di tumore a cui i medici danno pochi mesi di vita ma i parenti scelgono di non riferire nulla della malattia al malato stesso, si registrano casi di sopravvivenza molto più lunghi rispetto alle aspettative di vita calcolate dai medici. Questo perchè il soggetto, inconsapevole d'avere un tumore, continuerà a vivere senza soffermarsi sulla malattia e senza doversi sentir dire d'essere spacciato, anche perchè il tumore viene visto sempre e solo come un male che arriva per ucciderci, quando in realtà si tratta di una seria richiesta di aiuto da parte del nostro corpo (mente inclusa).

Durante molte autopsie si possono osservare tumori regrediti in maniera naturale, senza che il soggetto in vita sua abbia mai saputo d'avere tumori. Il corpo può auto-curarsi così come può auto-ammalarsi. Quindi anche traumi, lutti, separazioni, problemi sul lavoro, disagi, possono causare malattia. Secondo la Dottoressa Mereu, la più frequente causa di malattia, non sono i virus, ma i parenti: madri, padri, suocere, mariti, figli, ma anche i colleghi di lavoro o i vicini di casa, solo che a differenza dei parenti, da essi ci si può allontanare molto più facilmente. Insieme alla terapia verbale consiglia dei Fiori di Bach personalizzati per il soggetto, Fiori di Bach capaci di aiutare a superare traumi del passato, manie, ansia, ossessioni e via dicendo.

In questa video intervista potete ascoltare tutte le verità di Gabriella Mereu, a differenza dei video mandati in tv dove viene solo ridicolizzata e fatta passare per una matta, come gli articoli sulla Mereu con titoli assurdi come "Curo i tumori con le parolacce.", col sol scopo di infangare ed attirare l'ira di molti.

E come diceva Ippocrate: "Prima di cercare la guarigione di qualcuno, chiedigli se è disposto a rinunciare alle cose che l'hanno fatto ammalare."

Autore Strega
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!