Ecco Come ci Avveleniamo Mangiando

Oggi quando ci alimentiamo, nella stragrande maggioranza dei casi, in realtà, stiamo solo appesandendo il lavoro dei nostri organi, denutrendo invece che nutrendo, essendo ciò che ingeriamo quasi sempre poco sano. Basta guardare i carrelli della spesa per notare come il cibo spazzatura è in assoluto ciò che è più presente nella lista della spesa dell'essere umano di oggi.

Con cibo spazzatura intendiamo:

  • Salumi (tutti)
  • Wurstel - salsicce
  • Bevande gassate
  • Farina 00 e prodotti preparati con essa
  • Zucchero bianco e prodotti preparati con esso
  • Merendine, snack, brioches, dolciumi vari, caramelle, cioccolata al latte, gomme da masticare
  • Cereali per la colazione (ricchi di sciroppo di glucosio e zucchero bianco)
  • Budini, panna da montare e da cucina, formaggini, sottilette, formaggi stagionati, gelati al latte
  • Riso bianco, pane bianco
  • Strutto, olio di palma, burro
  • Dado di carne e/o con glutammato
  • Falso olio extra vergine di oliva
  • Prodotti sciroppati, glassati
  • Prodotti contenenti aspartame
  • Carne in scatola, pesce in scatola (tonno, aringhe, sardine etc)
  • Sale bianco e sale bianco iodato
  • Frutta e verdura non di stagione
  • Panificazioni contenenti miglioratori
  • Patatine fritte, caffè, alcolici
  • Maionese con uovo
  • Lardo, trippa, pancetta
  • Hamburgers e cotolette da frigo e/o in scatola
  • Pane in cassetta
  • ... e molto altro!

Quanti di questi prodotti vanno dritti nel vostro carrello della spesa? Nel video che vi alleghiamo scopriamo come e perché certi prodotti ci stanno avvelenando, dando vita a numerose malattie che diminuirebbero tantissimo se ci fosse una consapevolezza alimentare mondiale, dove venga rivoluzionata completamente l'alimentazione, preferendo sempre i prodotti di stagioni, l'olio extra vergine di oliva, le farine integrali di farro e di grani antichi, i cibi non lavorati, le proteine vegetali (legumi, frutta secca, semi oleosi), sostituendo il latte di mucca con un buon latte di mandorla al naturale ad esempio, e smettendo di consumare tutto ciò che di naturale non ha nulla.

Per quanto riguarda il discorso della soia, se volete consumare prodotti ottenuti dalla soia, preferite sempre tofu e tempeh, invece che certi burger e polpette preparati con proteine di soia reidratate, prestando attenzione al marchio "no ogm" con certificazione.

Autore Strega
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Einum - European Institute of Nutritional Medicine. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!