E' vero che la carne è cancerogena?

Recentemente le cronache si sono concentrate su una notizia che ha fatto scalpore: la carne rossa e quella confezionata sono state dichiarate cancerogene. In questo video viene spiegato il perché.

Secondo il dottor Liborio Quinto, tecnologo alimentare e autore del video, sostanzialmente la carne non è cancerogena. Ciò che la rende potenzialmente cancerogena è la lavorazione alla quale viene sottoposta e il metodo di cottura adoperato nelle preparazioni culinarie. In particolare il tecnologo afferma che la carne cotta sulla brace o sulla piastra ad elevate temperature può diventare cancerogena. Anche la carne fritta con oli inadeguati può essere cancerogena. In entrambi i metodi di cottura, le proteine della carne vengono denaturate dando vita a dei composti potenzialmente cancerogeni. Ciò, però, non vuol dire che a breve termine ci si ammalerà di tumore. Infatti le cellule trasformate per evolversi in tumorali hanno bisogno di molto tempo e comunque non si ha la certezza che ciò avvenga.

In genere i soggetti che contraggono i tumori sono quelli più predisposti geneticamente e quelli che non seguono un adeguato regime alimentare completo di vitamine e di sali minerali. Anche lo stress può essere un fattore scatenante. In definitiva una sana alimentazione contribuisce a rinforzare il sistema immunitario che così sarà in grado di contrastare efficacemente la formazione di determinate malattie tra cui il tumore.
Autore pat7973
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!