Dopo la carne rossa anche il caffè è cancerogeno?

Lo Iarc, l'Organizzazione Mondiale della Sanità sulla ricerca del cancro ha condannato tutte le carni rosse e gli insaccati perché se consumate in quantità esagerate, possono provocare il cancro, quindi considerati cancerogeni a pari passo del fumo. Ma dopo alcuni giorni sotto il mirino di questa organizzazione è passato anche il caffè, infatti a metà 2016 sia quest'ultimo prodotto che altre bevande calde verranno analizzate per scoprire cosa scaturiscono le sostanze chimiche contenute in esse.

A febbraio 2016 si terrà il primo convegno in cui verranno studiate le sette molecole che interferiscono con alcuni ormoni umani, tra cui i bisfenoli che sono dei composti organici, mentre due mesi dopo verrà messo sotto torchio il nostro amato caffè. Nel frattempo la polemica ed il polverone alzato nei confronti delle carni rosse non si placa, molti esponenti politici italiani tra cui il Ministro della Salute ha affermato che le nostri carni sono sicure e di alta qualità, poi ribadisce che lui ha sempre mangiato carne rossa e lo continuerà a fare per dare un segnale positivo a tutta la popolazione italiana. Inoltre Lorenzin afferma di non creare nessun allarmismo inutile, basta adottare la nostra dieta mediterranea che si basa su una adeguata alimentazione. Ascoltate attentamente il video perché contiene altri informazioni inerenti la vicenda.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!