Dolcificanti Artificiali: Una Truffa Mondiale Dannosa per La Salute

Chi di noi non ha visto almeno una volta uno spot televisivo che vanta le proprietà dietetiche dei dolcificanti artificiali utilizzati soprattutto per dolcificare il caffè, il the, e altre bevande per la colazione? Molte persone diabetiche sotto consiglio del medico utilizzano giornalmente dolcificanti in pasticchette o bustine mono dose, utilizzate anche da chi sta seguendo una dieta e da chi vuole mantenere la linea.

Anche molti bar mettono a disposizione le bustine di dolcificanti per i clienti che credono di fare del bene alla loro linea e alla loro salute, ignari del fatto che non solo di light hanno ben poco, ma che anzi possono provocare diverse problematiche di salute. Nessuno però si chiede di cosa sono composte queste piccole compresse (o bustine) con alto potere dolcificante prodotte in laboratorio?

Intanto vediamo di capire quali sono i dolcificanti chimici più utilizzati:

  • Acesulfame K
  • Aspartame
  • Saccarina
  • Sucralosio

Utilizzati non solo come dolcificante casalingo, si trovano presenti in moltissimi prodotti farmaceutici come pasticche per il mal di gola, sciroppi per la tosse, integratori vitaminici in bustine e compresse effervescenti, prodotti confezionati indirizzati ai diabetici, linee di prodotti denominati "dietetici", bevande e caramelle denominate "senza zucchero" o "sugar free" etc.

Come potete vedere nel video che vi alleghiamo, sono stati effettuati degli studi che confermano la tossicità di questi composti chimici capaci di dolcificare, e si è arrivato addirittura a scoprire che l'utilizzo regolare di questi dolcificanti può stimolare la crescita di TUMORI.

Altre conseguenze da dolcificante artificiale sono:

  • Emicranie
  • Dolori muscolari
  • Malassorbimento
  • Diarrea, Flatulenza, Disordini della regolarità intestinale
  • Gastrite
  • Allergie
  • Diabete o peggioramento dello stesso
  • Malattie del cuore e problemi cardiovascolari
  • Aumento d peso e/o rallentamento del metabolismo

Ci si chiede a questo punto cosa spinga ad utilizzare ancora nei prodotti in vendita questi dolcificanti. In realtà la risposta è la stessa che possiamo darci per la vendita di sigarette, salumi, insaccati, farina 00, zucchero bianco, bevande gassate, alimenti contenenti glutammato etc. (la lista sarebbe infinita). La risposta è una sola: BUSINESS.

Ma con cosa possiamo sostituire questi veleni?

  • Zucchero integrale (in vendita presso negozi biologici, ha un colore scuro che va sul marrone)
  • Malto di Riso
  • Sciroppo d'Acero
  • Sciroppo d'Agave
  • Datteri frullati (per dolcificare panettoni, torte, frappé etc.)
  • Stevia (quella originale e non quella dei supermercati, mixata con edulcoloranti)
  • Uva sultanina
  • Frutta essiccata in generale
  • Cachi, banane mature

Lo stesso zucchero bianco (il classico zucchero utilizzato da tutti e che troviamo praticamente ovunque) non è da considerarsi sano poiché anch'esso dopo la raffinazione e lo sbiancamento subisce una trasformazione e una contaminazione di composti chimici che lo rendono tutto tranne che naturale e salubre, privo di qualsiasi vitamine e minerale, che invece troviamo nello zucchero integrale quello vero.

Nell'interessante video che vi proponiamo potete trovare lo studio della Purdue University di Lafayette (nello Stato dell'Indiana), pubblicato sulla rivista Trend in "Endocrinology and Metabolism", uno studio che conferma il danno che comporta l'utilizzo di questi dolcificanti chimici, purtroppo inspiegabilmente consigliati da molti dietologi e medici in genere.

Autore Strega
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Aldo Primicerio Quotidiano Medicina. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!