Disturbi alla vista causati da tablet e smartphone - Come prevenirli

L'uso di smartphone, tablet e pc sta modificando pesantemente il nostro stile di vita. Con conseguenze anche sul corpo umano, pensiamo all'uso più frequente del pollice per inviare sms dal telefonino.

Ma è la vista uno degli organi più sollecitati da questi nuovi stili di vita. In particolare, sono due i fattori che, attraverso l'uso di questi strumenti, si sollecita in modo anomalo l'organo visivo. Il primo è la luce, quella propria dello schermo e quella riflessa. Si tratta di un chiarore innaturale che costringe l'occhio a tentare di ridurre l'arrivo della luce.

L'altro aspetto è legato al fatto che, soprattutto lo smartphone, viene utilizzato da vicino. In questo caso, il muscolo ciliare, quello che muove il cristallino per la messa a fuoco, lavora principalmente in un modo diverso da quanto avviene in natura, dove lo sguardo si orienta su spazi aperti e grandi distanze. Il muscolo ciliare quindi si "impigrisce" e si perde soprattutto la capacità di mettere a fuoco oggetti che si trovano a distanza. Il disturbo più frequente, in questi casi, è la miopia.

Ecco allora alcuni consigli per prevenire i disturbi alla vista.

Utilizzare le lacrime artificiali per ottenere sempre una buona ossigenazione dell'occhio: davanti ad una fonte luminosa artificiale, infatti, si ammicca meno e quindi si lacrima meno.

Concedersi una pausa ogni 45 minuti che si trascorre davanti allo schermo. Utilizzare gli appositi occhiali antiriflesso per lo schermo del pc.

Ogni tanto, alzare gli occhi e provare a focalizzare un oggetto posto lontano.

Autore maxsbard
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Fondazione Veronesi. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!