Disastro sanità: esaurito il fondo per le convenzioni, i pazienti pagano

Uno dei temi su cui si sta maggiormente discutendo a livello non solo dei media ma soprattutto sul web è la riforma della sanità che il Ministro Lorenzin vuole approvare. Secondo questa riforma i tagli sarebbero ancor di più, con il risultato che andremmo a trovarci sempre con meno personale attento alla salute dei cittadini e con i sanitari che avrebbero sulle loro spalle sempre più lavoro da sostenere.

Una riforma che ci dovevamo quasi aspettare dopo le parole del Premier Renzi, secondo il quale la Sanità Italiana dovrebbe essere vicina al modello degli USA, per evitare sprechi. E se da un lato ci sono tagli in vista (petizione per bloccarli disponibile online) e l'idea di trasformare la sanità da Pubblica a Privata, dall'altro lato in Campania è stato esaurito il fondo per le convenzioni e, anche le prestazioni basilari come una radiografia, vengono pagate di tasca propria dai cittadini. Una situazione diventata ormai ingestibile da parte di tutti.

Vero è anche che si è giunti a questa situazione anche a causa delle prestazioni gratuite che vengono riservate giornalmente ai parenti di medici e infermieri presenti nelle strutture pubbliche. Ciò, infatti, non fa altro che aumentare i tempi di attesa per un esame prenotato e sprecare quelle risorse che sarebbero utili a curare realmente le persone!

Autore V2793
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!