DADO DA CUCINA: Se lo conosci lo Eviti! Ecco Come Viene Fatto.

Ormai da anni il dado viene utilizzato praticamente da tutti. Se anni fa erano i ristoranti ad usarlo in cucina, adesso tutti tengono in casa il tipico quadretto di dado per insaporire piatti che vanno dai risotti, ai sughi, dai secondi, ai ripieni. Nei prodotti confezionati da supermercato è possibile trovarlo infiltrato in moltissimi alimenti, persino negli snack salati come le classiche patatine in busta, nei piatti precotti o pronti da cuocere, nei wurstel, nelle polpette pronte etc.

Differenza tra Dado Vegetale e Dado Classico:

Come potete vedere nel video che vi alleghiamo, il dado vegetale non contiene carne o pesce ed è ottenuto tramite scarti di verdure. Il dado classico invece contiene scarti di macello, ossia parti di carcasse raschiate che andranno ad unirsi all'immancabile glutammato, ingrediente tossico e potenzialmente cancerogeno, che è capace di coprire e camuffare la bassissima qualità dell'ingrediente principale.

Ma perché si utilizza il Dado?

Purtroppo il nostro palato è oramai assuefatto da sapori "forti", salati, formaggiosi, e un palato abituato male troverà insignificanti i piatti semplicemente conditi con un buon olio extra vergine di oliva e del sale integrale. Quindi con il dado si caricherà il sapore rendendo il piatto più appetibile, anche per i bambini, dimendicandosi però di quanto il dado sia dannoso per la salute.

Un altro motivo è quello dell'abitudine sbagliatissima di utilizzare prodotti vegetali che non sono di stagione. Un risotto con un radicchio fuori stagione non avrà mai il sapore di uno preparato con un radicchio fresco e di stagione. Il sugo (salsa di pomodoro) che siamo soliti consumare, in lattina o bottiglia, non potrà mai avere il gusto ed il profumo di un sugo di pomodoro preparato in estate con pomodori maturi. Stesso discorso per il minestrone di verdure preparato con verdure surgelate o non di stagione, ovviamente insapore al punto che oramai il minestrone necessita automaticamente del dado.

Per chi li mangia, nei secondi di carne e pesce il dado viene molto utilizzato spesso per camuffare il sapore e l'odore forte della carne o del pesce, che per sua natura non potrebbe essere mangiati senza spezie, sali ed insaporatori di vario genere. Oramai si è talmente abituati a mangiare male che persino fagioli e lenticchie vengono "sporcati" con dadi o pezzi di pancetta.

Come possiamo sostituire il Dado per "disintossicarci" piano piano dal suo utilizzo?

Sicuramente spezie ed aromi naturali come origano, rosmarino, aglio, cipolla, curcuma, zenzero, curry, sono degli ottimi alleati del sapore. Importante smettere di acquistare vegetali che non sono di stagione. Se ogni verdura ha la sua stagionalità, un motivo ci sarà. Nei reparti e negozi biologici potete trovare dei dadi che non contengono glutammato.

Nel video che vi alleghiamo trovate la lista degli ingredienti che non devono essere presenti in un dado che non dovrebbe essere dannoso alla salute. Trovate inoltre i sintomi da intossicazione da glutammato, un problema da non sottovalutare, in adulti, bambini ed anziani.

Autore Strega
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube L. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!