Cosa ci nascondono dietro la GELATINA ANIMALE E441

Di certo vi sarà capitato di venir attratti dal colorato reparto caramelle, e certamente avrete mangiato più di una volta dei budini, dei sorbetti, delle gomme da masticare. Facilissimi da trovare e a portata di mano di grandi e piccini, i prodotti confezionati contengono degli ingredienti poco chiari, uno fra tutti la gelatina alimentare, chiamata anche "colla di pesce". Ma non fatevi ingannare dal nome, non contiene nulla del pesce, in verità l'ingrediente base è il sottoprodotto di scarto da macello, come pellame, tendini, ossa, cartilagine e legamenti.

Persino supposte, pasticche e capsule contengono gelatina, ma nessuno specifica di cosa si tratta in realtà. Se sulle confezioni non viene descritta l'origine vegetale della gelatina, si tratterà sicuramente di E441, codice che la identifica anche nei prodotti come gelati, creme, torte, caramelle gommose ecc. Riflettendoci sapere del contenuto di scarti di maiale o manzo in una caramella non lascia indifferenti.

In questo video vi mostriamo una fabbrica dove vengono realizzati dei prodotti che la contengono, e durante il filmato potrete vedere coi vostri occhi l'impressionante "materia prima" che viene utilizzata. Sarebbe buona cosa se sulle confezioni venisse specificato chiaramente il contenuto di scarti da macello, per rispetto del consumatore. Non sono mancate le lamentele anche da parte di alcuni Musulmani che si sono ritrovati senza volerlo, a mangiare prodotti contenenti maiale sottoforma di gelatina, e non mancheranno  certamente nemmeno quelle dei vegetariani, anch'essi ignari della presenza animale in numerosi alimenti e farmaci che a loro insaputa utilizzano.

Autore Star
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!