Come sconfiggere la ritenzione idrica - Accorgimenti e rimedi naturali

La ritenzione idrica è la dannazione di noi donne, che non va via neanche con la dieta e con l'esercizio, essendo proprio una caratteristica fisiologica femminile che si esacerba con la mancanza di movimento e lo stare sempre sedute, problema tipico di chi fa un lavoro sedentario. La ritenzione idrica non interessa soltanto le gambe, accentuando peraltro la cellulite, ma anche le caviglie, i piedi e le mani.

La causa primaria che impedisce un regolare ricambio idrico del nostro organismo è l'eccessivo consumo di sale, che non consiste semplicemente nell'assunzione attraverso i cibi, poiché generalmente si trova ovunque, anche nell'acqua. Per questo, è buona abitudine acquistare acqua minerale a basso contenuto di sodio, ed acquistare cibi che non eccellono col sale, come i salumi o i cracker e snack salati.

Anche per cucinare non è necessario usare il sale, perché si possono esaltare i sapori utilizzando solamente le spezie, e determinate erbe che stimolano naturalmente la diuresi e che potete trovare in erboristeria. Chiedete al vostro erborista quali siano le più adatte e certamente saprà come meglio consigliarvi, oppure guardate il video sottostante in cui vi vengono elencati alcuni rimedi fitoterapici, giusto per farvi un'idea. Andate comunque dal medico, oltre all'erborista, soprattutto se soffrite di pressione bassa, in quanto i diuretici abbassano ulteriormente la pressione.

Ovviamente il diuretico per eccellenza è l'acqua, quindi bisogna bere molto, almeno 2 litri d'acqua al giorno, ed accompagnarsi con tisane da preparare in casa, direttamente con le erbe che vi avrà consigliato il vostro erborista. Sempre meglio non prendere pillole o tisane preconfezionate nei supermercati, ma prendere le erbe vere e proprie, facendole bollire come decotti e passarle in seguito con un colino per togliere tutta la parte solida. Un ottimo sistema è di prepararne una buona quantità, farla raffreddare e conservarla in una bottiglia, da portare sempre con sé.

Autore SettimaLuna
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!