Come scegliere un buon cioccolato al supermercato?

E' uno degli alimenti che vengono maggiormente consumati dalla gran parte della popolazione mondiale ogni giorno e che, al tempo stesso, può essere utilizzato nei modi più svariati: stiamo parlando del cioccolato. Il cioccolato è stato, per diversi anni, oggetto di diversi studi scientifici che ne hanno analizzato la composizione e gli effetti che lo stesso è in grado di determinare sul nostro organismo.

Ma quando ci troviamo al supermercato come facciamo a scegliere il cioccolato che maggiormente si adatta alle nostre richieste e che sia realmente di qualità? I tipi di cioccolato in commercio sono diversi e differiscono uno dall'altro per la qualità dei semi di cacao utilizzati, per la tostatura e per l'aggiunta di determinati ingredienti.

Normalmente esistono, in commercio, 3 differenti tipi di cioccolato: quello fondente, quello al latte e quello bianco. Tra questi 3 tipi sicuramente il migliore è quello fondente: il contenuto di cacao in percentuale minima al 75% si è dimostrato essere fondamentale per lo svolgimento di determinate funzioni del nostro organismo e, al contempo, si è osservato come il consumo giornaliero dello stesso (ovviamente in quantità limitate) posso portare addirittura ad una perdita di peso.

Il cioccolato al latte differisce da quello fondente per la presenza di grassi del latte e si presenta con una consistenza più cremosa. Di solito non si dovrebbe abusare di questo tipo di cioccolato. Infine il cioccolato bianco potrebbe anche non essere definito cioccolato per l'assenza della pasta di cacao. Il suo consumo dovrebbe essere particolarmente limitato per la presenza di grassi del latte e zucchero raffinato in percentuali elevate.
Autore V2793
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!