Come nasce l'aneurisma celebrale

Con il termine medico di aneurisma di definisce una zona di un'arteria che ha subito una dilatazione e, le cui pareti si sono assotigliate per poi cedere alla pressione del sangue.

Gli aneurismi si dividono in due categorie: congeniti e acquisiti.

Gli aneurismi congeniti presentano una debolezza della parete arteriosa e, sono localizzati nei vasi del cranio. Se quest'ultimi si rompono si viene a provocare la cosiddetta emoraggia celebrale. Gli aneurismi acquisiti riconoscono invece varie cause: quella leutica e l'arteriosclerosi provocano una diminuzione di resistenza della parete del vaso che può dare origine all'aneurisma.

Gli aneurismi in ambito medico, presentano dimensioni e forme diverse fra loro. La forma può ricordare una sacca sferica con diametro oscillante fra 1,5 e 2 cm, comunicante attraverso un orifizio con il lume del vaso, o può avere l'aspetto fusato rappresentando una dilatazione del vaso graduale e interessante tutta la circolazione.

Gli aneurismi presentano molti sintomi, tra cui la tumefazione pulsante della palpitazione.

La chirurgia moderna è fertile di innovazioni nel trattamento degli aneurismi che possono essere risolti brillantemente sul tavolo operatorio, anche mediante sostituzione di tratti di arteria aneurismatici con tubi di teflon o altre sostante plastiche. Di solito questa malattia ha un'evoluzione rapidamente mortale se non viene presa in tempo dai medici.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube MypersonaltrainerTv. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!