Come la Psiche può aiutarci a curare il Tumore

Quello che vi proponiamo in questo video è un argomento che negli ultimi tempi sta facendo molto discutere, ci si chiede se sia meglio curarsi con la sola forza mentale o imbottirsi di medicine, e la risposta divide in due l'opinione pubblica.

Da una parte la gente che non crede alla veridicità e all'efficacia di questo metodo che a dir loro è un vero e proprio suicidio, dall'altra parte invece c'è chi annovera questa tecnica ed è convinta che alcune malattie anche gravi come il cancro, possono essere sconfitte senza l'uso di farmaci, solo con la forza di cui il nostro corpo e la nostra mente dispone.

La medicina conferma per esempio che malattie così gravi non possono essere sconfitta da sole, farmaci vari e chemio, sono l'unico rimedio possibile per "cercare" d'estirpare fino alla radice il male del secolo che ogni anno colpisce migliaia di persone. Grazie a numerosi studi fatti, i medici concordano per esempio sulla prevenzione a tavola, mettendoci in guardia su tutti quegli alimenti che accrescono il rischio tumori nel nostro organismo, ma ci esortano comunque a ricordare che pur sempre di prevenzione si parla, quindi rivolta a tutta quella parte di popolazione sana, ma chi già è malato non può pensare di curarsi con l'alimentazione o con la sola forza del proprio io, ma necessita di qualcosa di più forte che riesca a neutralizzarne l'accrescimento e il proloferarsi, e nonostante la medicina condanni questo modo di curarsi, soprattutto nell'ultimo periodo si è molto parlato di malati che hanno intrapreso la strada del non farmaco, e purtroppo alcuni di essi non sono riusciti a guarire, mentre altri invece a sostegno di questa scelta è convinti dell'efficacia, sono riusciti a scofiggere il male che li affliggeva.

Questi pur non essendo considerati dalla scienza medica, vengono comunque elogiati e seguiti da chi vede in questa tecnica, non solo un modo per disertare le case farmaceutiche (che propinano veleno sotto forma di farmaci) ma anche una nuova speranza di guarigione, ridandola a chi ormai l'aveva persa.

In questa intervista l'oncologo Claudio Pagliara presidente dell'associazione "assistenza e ricerca sul cancro" spiega come la medicina olistica possa aiutare i malati senza ricorrere alla medicina tradizionale, tramite un percorso spirituale globale (nel senso che tiene conto di mente, corpo, ambiente e società) che stimola il nostro corpo verso la guarigione.

Autore Star
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!