Come curarsi subito dal bruciore della medusa!

Siamo in pieno periodo estivo, le temperature sono alte e quindi si decide di andare a mare nel tempo libero, a rinfrescarsi ed a respirare un po' d'aria pura, visto lo smog cronico presente nelle città! Quante volte è capitato di avvistare delle meduse in acqua? Molte volte sono in banco e possono anche attaccarci, andando a creare delle scottature sulla pelle, causate dalla loro elettro reattività.

Quando vengono a contatto con la nostra pelle sappiamo come comportarci? Oppure ci facciamo prendere dal panico? In questo video molto breve per altro viene definito e chiarito il semplice procedimento mediante il quale poter eliminare (o almeno ridurre notevolmente) il bruciore indotto daqueste fastidiose punture di medusa.

Questo procedimento è davvero molto ma molto semplice: basta, infatti, andare a porre dell'acqua salata (quella di mare per intenderci) sulla parte di epidermide "bruciata" dalla medusa (utile per ridurre e diluire la tossina) per poi, in seconda battuta quando si è a casa, porre dell'ammoniaca o in caso dell'aceto. E' comunque molto importante non grattarsi appena usciti dall'acqua di mare e soprattutto andare da un medico in modo che possa osservare la lesione!

Le meduse sembrano essere in aumento nei nostri mari, ma esistono prodotti farmaceutici molto efficaci da prendere in considerazione e da portare al mare (infatti ci sono gel con effetto astringente).

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!