Che cos'è il morbo di Burger?

Il morbo di Burger è un arteriopatia obliterante cronica che provoca un progressivo restringimento del lume arterioso, per l'aumento di spessore della parete su cui si formano i trombi che evolvono in micro-ascessi, conferendo al processo un carattere infiammatorio.

Si tratta di una malattia che colpisce di preferenza le arterie periferiche di soggetti in prevalenza giovani di sesso maschile. 

La causa della malattia non è ancora stata accertata, ma sono state fatte considerazioni ben precise. E' infatti indubbio che la malattia è in rapporto con il tabagismo, giacchè insorge frequentemente in forti fumatori e presenta una certa regressione con la sospensione del fumo stesso, ma subito sorge l'interrogativo: perchè non tutti i fumatori si ammalano di questa malattia?

A questo proposito si è avanzata l'ipotesi di un'abnorme reattività costituzionale a diversi fattori (dei quali il più evidente è il tabacco ma è sicuramente accompagnato dal freddo, da agenti batterici, vitali e miotici), che provocherebbero nei vasi ipersensibili una reazione spastica e una proliferazione dell'endotelio con una sua evoluzione in fibrosi. 

Il morbo di Burger è una malattia che può palesarsi sia lungo i vasi profondi sia lungo quelli superficiali degli arti inferiori, con fenomeni che possono andare da gravi disturbi trofici secondari fino alla cancrena delle estremità.

La cura può essere vasodilatatrice, iodico-vitaminica integrata con una cura fisioterapica e chirurgica. E' comunque indispensabile la sospensione immediata del fumo.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Yes Goldie. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!