Big Pharma e tutti gli imbrogli sulla nostra salute. Ci vogliono malati.

Nell'interessante video che vi proponiamo, trovate tutti i retroscena di Big Pharma, la potentissima ed intoccabile Lobby Farmaceutica che gestisce tutto il giro di cure (?) per la nostra salute, con tutti gli scandali nascosti di chi dovrebbe curarci e non usarci come cavie da laboraorio su cui girano giri di miliardi. Dal sito dell'A.I.A.N., (cioè l'associazione italiana per l'assistenza ai malati neoplastici) possiamo conoscere i costi dei trattamenti chemioterapici. Il costo parte da decine di migliaia di euro, fino a 50.000€ a paziente e a questi coste cifre si sommano ticket, trapianti, interventi; ad esempio un trapianto di midollo ha un costo di oltre 50.000€. Leggete bene questo dato: SEI cicli di Chemioterapia costano per ogni paziente trattato da 4.520€ a 8.420€. Ad esempio 6 cicli di chemioterapici Vinolrelbina con Cisplatino per 100 pazienti costano la bellezza di 814.366,00€ circa.

Invece il costo di un apparecchiatura per somministrare la Radioterapia è di 1.000.000 di euro e un solo trattatamento radio costa 12.000€ a paziente. Uno dei farmaci utilizzati con la radioterapia, il Cetuximab, costa 7.722,80€ per solo 8 settimane di trattamento. Considerando che solo in Italia abbiamo 270.000 nuovi malati all'anno rendetevi conto di quanto frutti trattare i malati di tumore con chemio e radio, e perché chiunque vuole parlare di cure alternative viene azzittito, insultato, denigrato e/o censurato.

Per le multinazionali del farmaco, produrre farmaci a basso costo che siano davvero curativi non possono essere considerati un investimento da fare. La verità è che per Big Pharma le malattie croniche che rendono il paziente cliente a vita sono una vera e propria benedizione scesa dal cielo. Il malato cronico che giornalmente assume farmaci è pura fortuna per le multinazionali farmaceutiche. I farmaci non riescono a curare la malattia, possono dare l'illusione di un miglioramento, tamponando i sintomi, purtroppo però l'assunzione di farmaci crea la comparsa di altre malattie come conseguenza dei veleni assunti.

Le cure naturali sono i nemici di Big Pharma & Co.

Guarda caso, i prodotti naturali con valide proprietà terapeutiche (e senza controindicazioni) non sono mai oggetto di interesse e di studio da questi colossi del farmaco-non-curante e sono considerati come vere e proprie minacce per l'industria farmaceutica. Con il giro di miliardi, le grandi case farmaceutiche hanno tutti i mezzi per far credere che i loro prodotti chimici siano l'unica via sicura ed efficace per il malato.

Il lurido potere sul più indifeso

Negli anni sono stati effettuati infiniti atroci test su animali per studiare malattie e pseudo cure, illudendo la popolazione che ciò che è cancerogeno su un povero topo lo sarà per l'umano, e che il farmaco somministrato alla coniglia gravida non darà effetti secondari all'umana gravida. Peccato che la realtà racconti ben altro. Una lunga serie di farmaci ritenuti adatti all'uso umano (dopo essere stati sperimentati su animali), si sono rivelati addirittura mortali per il malato. Un'abbondante dose di sadismo porta i ricercatori a compiere vere e proprie torture su animali indifesi, e si continua a chiedere donazioni per queste pratiche disumane.

Un'altra categoria di vittime delle sperimentazioni, sono i popoli del Terzo Mondo: vaccini, farmaci di ogni tipo, somministrati a bambini, donne in gravidanza, malati in genere, hanno fatto e continuano a fare di queste persone cavie umane sottoposte a test. La povertà di questi popoli non permetterà loro di cercare spiegazioni o di indignarsi per una morte a loro insaputa dovuta ad un farmaco.

I farmaci prescritti dal medico curante o dallo specialista, non cureranno in modo definitivo le vostre malattie, questo è indiscutibile, nessuno ha mai smesso di essere diabetico con l'insulina, anzi, piuttosto il consumatore cronico di farmaci si vedrà accumulare negli anni sempre più farmaci per nuovi problemi di salute. Rengen Virapen durante una sua conferenza in Germania disse: "Alle industrie farmaceutiche non importa della vostra vita, importa del loro portafogli. Per loro non siete malati, siete consumatori". Virapen è un "pentito dell'industria farmaceutica" che sta cercando di svelare i retroscena della tanto intoccabile medicina ufficiale.

La dittatura della medicina

Nel 2013, il film di Antonio Morabito Il venditore di medicine, descrive le strategie di marketing delle aziende farmaceutiche, con tanto di regali e viaggi gratis ai medici che prescrivevano più farmaci e vaccini. E se si parla della famosa Chemioterapia, i dati (veri e non gonfiati) sono a dir poco spaventosi: dopo cinque anni dal tumore trattato con chemio, la sopravvivenza è miseramente nel 2,1% dei casi, eppure la chemioterapia per la medicina ufficiale è l'unica cura (a parte la pur sempre dannosissima radio-terapia), nonostante i devastanti effetti collaterali. Chiunque propone metodi curativi alternativi sarà bollato con i peggiori termini e trattato come un delinquente, e perché no, messo a tacere per sempre.

Ci fanno sentire perennemente malati

Persino un mal di testa ha la sua pasticca, a scelta tra decine e decine di diverse tipologie, capsule, compresse, bustine, persino in versione da borsetta. I normali sintomi durante la gravidanza vengono trattati con farmaci, il parto di oggi è quanto di più lontano dal vero parto naturale, a partire dalla posizione della donna che dovrebbe consentire la fuoriuscita del bambino e non bloccarla con posizioni innaturali, senza contare l'uso di epidurale spinale e altri mezzi chimici. I bambini vivaci verranno imbottiti di psicofarmaci sedanti, continuando però ad imbottirli di zucchero bianco e falsi-cibi, le mestruazioni quasi sempre dolorose e fastidiose per via dell'alimentazione errata, verranno invece trattate con antidolorifici o addirittura con la pillola anticoncezionale.

Ma l'industria della medicina riesce ad arricchirsi persino con una storiella come quella della prevenzione tramite mammografie, tac, pet, striscio, colon-rettoscopie e quant'altro. Si è riuscito a far credere al popolo che l'unico modo di prevenire tumori, fibromi, cisti etc, è quello di sottoporsi periodicamente a controlli programmati, inutili e dannosi, non svelando invece la vera prevenzione che si fa in primis, con lo stile di vita, con le abitudini a tavola e con il benessere nell'animo. Gli incassi per questo tipo di prevenzione con controlli periodici sono enormi, spinti dal clima di paura della malattia. Purtroppo esami come la MAMMOGRAFIA possono stimolare la crescita di tumori grazie al bombardamento delle radiazioni, quindi la stessa Mammografia può provocare il tumore al seno. Stesso discorso con PET, TAC, RISONANZA MAGNETICA, RADIOGRAFIE, oltre ad appesantire con i mezzi di contrasto organi come i reni, con le loro radiazioni, mezzi nucleari etc, riescono a causare tumori, cisti, versamenti, malattie del cuore, anemia e abbassamento delle difese immunitarie. E questa sarebbe prevenzione? Illudere che facendo da cavie ogni 6 mesi saremo protetti dalle malattie, solo per mantenere alti gli incassi? Tutto questo è SPAVENTOSO.

Che la sanità sia tutta un business è assolutamente innegabile e nel video che vi proponiamo potrete vedere con i vostri stessi occhi le dichiarazioni di nomi importanti, i racconti di chi ci è stato dentro, gli scandali, le bugie e gli imbrogli dietro la potentissima Big Pharma.

Autore Strega
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!